DETTAGLI DIMENTICATI?

Un marchio di qualità

L’artigianato del vetro, prima ancora di essere un sistema produttivo, é uno specifico modo di pensare il rapporto tra l’uomo e il suo fare nel mondo.

Nel pensiero artigiano la realtà di chi fa e di ciò che viene fatto è unica. Non è mai ripetibile e standardizzabile. E richiede una relazione tra realtà umana e materiale altrettanto unica, non ripetibile e non standardizzabile. Un pensiero prezioso che vale la pena di difendere, conservare e fare fiorire in ogni contesto economico, sociale, produttivo, politico e culturale.

La funzione utilitaristica dell’artigianato, produrre beni e servizi che rendessero più semplice e comoda la vita, è stata ampiamente sostituita dall’industria e dalla sua capacità di riproduzione automatica, più rapida ed economica, ma Corinna cerca costantemente una nuova collocazione dell’Artigianato, tra il nuovo lusso dell’unicità del fatto a mano e la necessità senza tempo di una voce umana negli oggetti della nostra vita.

 

 

Vitrium è sinonimo di qualità, di differenziazione. La lavorazione manuale è per Vitrium garanzia assoluta di qualità e originalità esecutiva. Le tecniche e i segreti antichi vengono così conservati e rinnovati per dar vita a oggetti contemporanei, perseguendo i valori della semplicità e dell’equilibrio.

Possedere un manufatto Vitrium, firmato Corinna Butler significa, quindi, godere di un prodotto di alta qualità.

Dobbiamo pensare che a determinare la qualità di un oggetto concorre anche il valore progettuale del suo disegno: ogni creazione è il frutto di lunghi studi e costante ricerca sulle valenze estetiche delle forme, sulla finitura decorativa delle superfici, sull’innovazione delle tecniche.

TORNA SU